sabato 14 settembre 2013

Tagliatelle alle cozze e pesto!



Non so se vi ho mai raccontato di quanto, da piccola, fossi schizzinosa!
Ebbene si! Odiavo assaggiare e come moltissimi bambini oggi, mangiavo solo per notorietà e covavo  pregiudizio verso tutti quei cibi a me desueti.
Solo più tardi sono riuscita a fare dei passi avanti e ad allargare la mia “gustoenciclopedia”! In più, merito dello studio (che a differenza di quanto si possa credere, non è mai vano!), ho anche iniziato una campagna personale di convincimento e di scelta verso quei cibi, che è importante assumere.. ma questa è un’altra storia e non è il momento di dilungarsi!

Se si vuole esprimere un opinione in fatto di gusto e preferenze culinarie, provare è d’obbligo. Non assaggiare è un po’ come limitare la propria linea dell’orizzonte!

Il pesto era una di quelle cose che non mi sono mai piaciute.


Il suo colorito non m’ispirava fiducia e ho iniziato a mangiarlo per caso, quando mi è stato propinato in qualche pranzo a cui mi hanno invitata senza naturalmente accertarsi delle mie preferenze (..e han fatto bene!!).
Mi è piaciuto subito per il suo profumo, per la sua cremosità, per la sua capacità di amalgamarsi a molti sapori esaltandoli.

Oggi ho associato il pesto alle cozze ed ho preparato delle tagliatelle gustosissime!
Purtroppo non avendo tempo a sufficienza (settembre è mese in cui la “to do list” non finisce mai!) ho dovuto utilizzare un pesto del supermercato, che sicuramente non sarà uguale a quello preparato in casa, ma permette di accorciare i tempi di preparazione di questo piatto.

Ecco a voi “che ci serve” e  “come si fa”!

Ingredienti per due:
olio extra vergine d’oliva,
sale,
aglio,
polvere di peperoncino,
1 bicchiere di vino bianco,
300 g di cozze,
prezzemolo,
10 pomodorini di stagione,
200 g di tagliatelle (io Divella perchè mantengono una consistenza ottimale),
4 cucchiai di pesto fresco pronto.

Procedimento:

Innanzitutto bisogna lavare per bene le cozze, ripulendo i gusci da tutte le impurità. Poi bisogna far schiudere i nostri mitili.
In un tegame mettere 4-5 cucchiai di olio extra vergine d’oliva, uno spicchio d’aglio e del prezzemolo entrambi tritati,  ½ bicchiere di vino bianco e le cozze. Mettere sul fuoco per una diecina di minuti, coperto da un copripentola.
Quando le cozze si saranno aperte, metterle da parte (io a metà di esse ho tolto il guscio per  poi evitare troppo ingombro nel piatto) assieme all’aglio ed al prezzemolo che riusciamo a trattenere.  
Procedere al filtraggio di tutto il liquido di cottura e mi raccomando NON gettarlo.
In un altro tegame far soffriggere i pomodori tagliati a cubetti e privati dei semini. Quando si sono “appassiti” aggiungere le cozze, il liquido filtrato che e lasciar ultimare la cottura. Sfumare con il resto del vino bianco, salare e aggiungere un po’ di polvere di peperoncino a seconda del proprio gusto.


Intanto cuocere la pasta. Io preferisco non mettere il sale, perché avendo salato il condimento e contenendo il liquido delle cozze, potrebbe già essere giusto di sale. Magari è preferibile accertarsene in corso d’opera e decidere di conseguenza.

Cotta la pasta, amalgamarla al sughetto di cozze lasciando il fuoco acceso per un minuto ancora. Poi spegnere il fornello e aggiungere i cucchiai di pesto. Amalgamare con cura ed impiattare!
Spero davvero vi piaccia!




Buon appetito!
Alla prossima
Maria!




4 commenti:

  1. Ma che buone sono queste tagliatelle..... bravissima, ciao e buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara!
      Grazie mille e grazie anche per il follow!
      Sei appassionata di cucina anche tu? Hai un blog o è una solo passione?
      Ti auguro una buona giornata e spero di trovarti sul blog a scoprire nuovi post e nuove dolcezze! :-)

      Elimina
  2. Ciao mi chiamo Tiziana trovo questo tuo blog molto interessante ed ricco di consigli utili in cucina e al tempo stesso molto sCimpatico. Da oggi tua follower +g. Mi farebbe piacere se anche tu passassi da me per regalarmi un tuo follower +g e qualche consiglio per questa mia nuova avventura nel web. Ciao http://lacucinadipitichella.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tiziana.
      Grazie!
      Scambiarsi idee è qualcosa che arricchisce sempre! In bocca al lupo per questa avventura sul web! :-)

      Elimina