giovedì 2 maggio 2013

Semifreddo pasticciato!



“Ogni atto di creazione è, prima di tutto, un atto di distruzione”.
Pablo Picasso

E bene si, se lo diceva un genio come lui, non possiamo certo dargli torto!
Spesso un pizzico di inventiva e di creatività ci permette di porre riparo ai peggiori insuccessi, ad imprevisti inimmaginabili e soprattutto fa si che un inconveniente si trasformi in qualcosa di conveniente!
L’idea di questo semifreddo nasce da un vero pasticcio!
Come si sa, non tutte le ciambelle vengono col buco! In testa avevo un ben diverso progetto, però qualche piccolo intoppo mi ha fatto cambiare direzione!

Adesso vi racconto un po’!
Innanzitutto eccovi tutto l’occorrente!

Ingredienti:
un Pan di Spagna da 23 cm di diametro,
una crema a piacere (io ho utilizzato una crema al latte )
bagna dell’aroma che meglio si abbina alla crema scelta,
Pavesini,
cacao amaro in polvere,
50 g di cioccolato da fondere.

Procedimento:
Frullare il Pan di Spagna ed amalgamare ad esso la crema, aggiungendovi qualche cucchiaio della bagna prescelta.
Nel frattempo, rivestire un tegame con della pellicola trasparente nella sua parte interna (ricordarsi anche dei bordi!).
Foderare lo stesso con i Pavesini imbevuti leggermente  di un po’ di latte. Bisogna rivestire sia il fondo che il bordo del tegame.
Stendere all’interno un primo strato di crema e setacciare, sullo stesso, del cacao amaro il polvere.
Procedere con uno strato di Pavesini e cacao.
Continuare con un altro di crema e cacao amaro in polvere.
Terminare con un ultimo di Pavesini.
Ricordarsi di lasciare da parte qualche un po’ di crema che servirà il giorno dopo per la rifinitura del dolce.
Mettere in freezer per una notte (Coprire la superficie con della carta dall’alluminio).

L’indomani rovesciarlo su di un vassoio.
Alla crema lasciata da parte il giorno precedente, aggiungere del cioccolato sciolto a bagnomaria.
Stendere sulla superficie del semifreddo, la crema così ottenuta e sminuzzare dei Pavesini su di essa.
Rivestire tutta la circonferenza del semifreddo con dei Pavesini non imbevuti.
Per farli aderire alla superficie è bene stendere un filo di crema nel lato interno dei biscotti.
Decorare con un bel fiocco che fa sempre una gran bella figura!

Il Pan di Spagna assume tutto un altro sapore!

Alla prossima
Maria


6 commenti:

  1. E' nato da un pasticcio? figurati!
    Mi piace molto questa ricetta e quindi l'ho copiata, grazie
    Buona serata
    Patrizia di Cucina con Dede

    RispondiElimina
  2. Si, proprio da un pasticcio!
    Perchè il Pan di Spagna l'ho riadattato per questa versione! In realtà in mente avevo una torta a due piani! :-) Però questa idea ha saputo competere alla grande!
    :-)
    Buona serata anche a te Patrizia! ;-)

    RispondiElimina
  3. che bell'aspetto.....sarà sicuramente buonissimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simona. Ciò che lo rende buono è il fatto che i sapori della crema e del pan di Spagna sono tutti amalgamati assieme ed, inoltre, la consistenza è molto cremosa. Grazie per la tua visita e il tuo aver lasciato questo commento positivo!

      Elimina
  4. Maria, it looks AMAZING! I want to eat this cake :)

    RispondiElimina
  5. Gastro Atmosphere, thank you!! I'm very happy when people like my cake! :-)))

    RispondiElimina